CENTROCAR

DI CAMMILLERI G. - CESANO MADERNO
RIPARAZIONE E REVISIONE VEICOLI INDUSTRIALI

News

Iscriviti alla nostra newsletter tramite la sezione contatti e verrai automaticamente aggiornato su nuove leggi, promozioni e su tutte le notizie dal mondo Centrocar sui veicoli industriali

Attivazione bando per acquisto e installazione dispositivi antiparticolato su veicoli diesel Euro 2 ed Euro 3

 

La Regione Lombardia ha approvato il bando pari a 10 milioni di euro per l’assegnazione di contributi relativi all’acquisto e installazione di dispositivi anti-particolato, su autocarri e autovetture diesel Euro 2 ed Euro 3. Il bando sarà attivo dal 29 gennaio 2015 alle ore 10.00 ed è stato prorogato fino al 30 dicembre 2015.

 

La misura è rivolta alle imprese con sede legale od operativa in Regione Lombardia.

 

L’installazione del dispositivo anti-particolato (filtri FAP) da parte della nostra officina consentirà al veicolo sia un salto della classe emissiva da Euro 3 a Euro 5 (con conseguente aggiornamento delle carte di circolazione da parte della nostra agenzia) sia di non essere più soggetti ai divieti e alle limitazioni regionali e locali (compresa l’Area C del Comune di Milano) previste per i veicoli più inquinanti.

 

Considerato che l’accettazione delle richieste di prenotazione del contributo avverrà secondo l’ordine cronologico di presentazione, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, consigliamo alle imprese di registrarsi subito al sito internet https://gefo.servizirl.it/, al fine di attivare la/le richiesta/e in tempo.

 

Il bando prevede due fasi operative distinte.

 

Nella prima fase “Adesione al Bando e prenotazione del contributo”, il richiedente compila la richiesta per via telematica direttamente accedendo al sito internet https://gefo.servizirl.it/ nell’apposita sezione dedicata al bando.

 

Il sistema genererà il documento di autodichiarazione, che dovrà essere firmato digitalmente e ricaricato a sistema. Il sistema richiederà poi il pagamento elettronico dell’imposta di bollo, se dovuta, pari a 16,00 euro. Una volta eseguita la corretta selezione con invio, la richiesta verrà protocollata automaticamente dal sistema.

 

La prenotazione del contributo ha una validità limitata a 120 giorni dalla data di protocollazione della richiesta.

Nella seconda fase “Perfezionamento della richiesta di contributo”, il richiedente, con la prenotazione del contributo, si reca presso la nostra officina per l’acquisto e l’installazione del dispositivo anti-particolato sul veicolo.

 

Una volta perfezionata l’azione di trasformazione del veicolo, il beneficiario accede al bando sul sito regionale https://gefo.servizirl.it e allega nell’apposita area copia della fattura quietanzata e copia del certificato di conformità del dispositivo anti-particolato installato che rilasceremo.

 

L’inserimento dell’allegato nell’apposita area documentale sul sito contenente la scansione della fattura con quietanza di pagamento e del certificato di conformità in unico file dovrà avvenire entro il termine massimo di 120 giorni decorrenti dalla data di protocollazione telematica del contributo. Tale inserimento completa la fase di richiesta del contributo.

Entro i successivi 60 giorni avrà luogo l’istruttoria dell’istanza da parte degli Uffici competenti.

 

Terminata l’installazione del dispositivo, procederemo a perfezionare presso la nostra sede alla relativa procedura di collaudo del veicolo e il conseguente aggiornamento della carta di circolazione da parte della motorizzazione civile.

Tale aggiornamento dovrà concludersi entro 6 mesi dall’avvenuta installazione del dispositivo anti-particolato.

 

Ricordiamo inoltre che offriamo a chi interessato la possibilità di effettuare un finanziamento a tasso zero in 3 anni con il solo costo di istruttoria.

 

Rimaniamo a disposizione per qualsiasi informazione o chiarimento.

 

Richiedici il tuo preventivo inviandoci la carta di circolazione.

Blocco veicoli diesel euro 2 - euro 3 Regione Lombardia

Regione Lombardia annuncia i nuovi blocchi alla circolazione per veicoli diesel euro 2 e euro 3. Tutti i veicoli euro 2 non dotati di filtro antiparticolato, non potranno più circolare in oltre 360 comuni lombardi dal 2015 e dal 2016 lo stesso divieto verrà esteso anche a tutti i veicoli euro 3 senza FAP.

Da mercoledì 15 ottobre sono scattati i divieti antismog che Regione Lombardia impone ogni anno ai veicoli più inquinanti soprattutto nell'area C, infatti circa 600 mila auto in tutta la regione che fino a metà aprile non potranno circolare nei giorni feriali.Nonostante le frequenti piogge di quest'anno che hanno abbassato il livello di polveri sottili nell'aria, Milano supera i 35 giorni di Pm10 fuorilegge, superando il bonus che ogni anno l’Europa concede per sforare la soglia dei 50 microgrammi per metro cubo.

Da ottobre non potranno circolare in 209 Comuni lombardi i veicoli benzina Euro 0 e diesel Euro 0, 1 e 2, dalle 7.30 alle 19.30 nei giorni feriali. Chi non rispetterà tali limiti verrà fermato e multato dai vigili in uno dei vari posti di blocco sparsi nella città. Nel 2015 queste misure saranno estese ad altri 361 Comuni, in cui circolano 223mila veicoli inquinanti. Mentre è solo dal 2016 che la Regione punta a introdurre il blocco dei diesel Euro 3, che nella zona critica lombarda sono circa mezzo milione.

La Regione sta attuando una serie di provvedimenti in materia di qualità dell'aria, ed è pronta a stanziare Euro 10 milioni per il finanziamento dell'acquisto e della relativa installazione del Filtro Anti Particolato sui veicoli EURO 2 e EURO 3.

I veicoli Diesel interessati riguardano la categoria N1, N2 e N3; e quelli di categoria M2 e M3, l'importante è che non siano adibiti al trasporto Pubblico Locale.

Il contributo sarà cosi suddiviso:

Euro 1.000 per i veicoli di categoria N1

Euro 1.500 per i veicoli di categoria N2 e M2

Euro 2.000 per i veicoli di categoria N3 e M3

I soggetti beneficiari devono svolgere la loro attività economica e avere la sede legale o operativa in Regione Lombardia.

A fronte di questo problema Centrocar si occupa dell'installazione omologazione e collaudo dei Filtri anti particolato non esitate a contattarci anche solo per un preventivo.

Contributi 2013 Ministero dei Trasporti

Mercoledì 3 Aprile 2013 Ore 11.14

La presente per informarvi che il Ministero dei Trasporti ha emanato il decreto attuativo che eroga 24 milioni di euro per contributi destinati all'acquisto di veicoli pesanti con motore Euro 6, la rottamazione di rimorchi e semirimorchi, l'acquisizione di equipaggiamenti intermodali e di sistemi elettronici per la gestione delle flotte e l'aggregazione tra imprese.

Il decreto del ministero sugli incentivi per l'innovazione nell'autotrasporto è uno dei tre provvedimenti che attuano il decreto interministeriale del 13 marzo 2013 relativo all'erogazione del contributo di 400 milioni stanziato dal Governo per l'anno in corso. In questo caso, la somma da erogare consiste in 24 milioni, che vengono suddivisi per cinque diversi obiettivi:

· Acquisto di veicoli industriali con massa superiore a 11,5 tonnellate equipaggiati con motore Euro 6. In questo caso, l'erogazione del contributo avviene tramite contributo diretto e vale solo per gli acquisti effettuati tra la data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto ed il 31 dicembre 2013 (dopo, l'Euro 6 sarà obbligatorio per legge). Il testo precisa che non saranno presi in considerazione veicoli acquistati all'estero e re-immatricolati in Italia, anche se a chilometri zero. L'importo per singola unità è pari a 7000 euro (ossia il 60% del sovrapprezzo dell'Euro 6 rispetto all'Euro 5).

· Rinnovo del parco dei veicoli trainati – rimorchi e semi rimorchi – attraverso la rottamazione di unità più vecchie di dieci anni e il contestuale acquisto di unità nuove adibite al trasporto di container o casse mobili di categoria O4, a condizione che siano equipaggiate con sistema di frenata elettronica EBS. Il contributo è pari al 25% del costo di acquisizione (se i veicoli hanno EBS) e vale solo per gli acquisti effettuati tra la data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto ed il 31 dicembre 2013.

· Acquisto di beni destinati al trasporto intermodale, ossia combinato strada-mare o strada-rotaia. L'elenco degli equipaggiamenti comprende container, casse mobili, mezzi per la movimentazione ed il sollevamento delle unità intermodali, semirimorchi per il combinato ferroviario che rispondono alla normativa UIC 596-5. Il contributo è pari al 20% del costo di acquisizione e vale solo per gli acquisti effettuati tra la data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto ed il 31 dicembre 2013.

· Realizzazione, anche in forma aggregata, di progetti d'investimento per l'ammodernamento tecnologico delle imprese di autotrasporto destinati ad aumentare la sicurezza e la salvaguardia ambientale. Tra questi, il decreto comprende anche i sistemi elettronici che registrano l'attività del veicolo. Il contributo è pari al 20% del costo di acquisizione e vale solo per gli acquisti effettuati tra la data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto ed il 31 dicembre 2013.

· Investimenti per l'elaborazione e l'attuazione in forma aggregata di progetti tra imprese di trasporto e logistica. In questo caso, il contributo copre le spese di consulenza, amministrative e notarili relative alla realizzazione dell'aggregazione. Il contributo è pari al 50% della spesa sostenuta. Anche in questo caso vale solo per gli acquisti effettuati tra la data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto ed il 31 dicembre 2013.

I contributi verranno erogati fino all'esaurimento dei 24 milioni di euro disponibili ed il ministero verificherà con aggiornamenti periodici le disponibilità residue, che saranno pubblicati sul sito web del ministero. I beneficiari sono tutte le imprese di autotrasporto per conto terzi regolarmente iscritte all'Albo degli Autotrasportatori. In tutti i casi, ogni singola impresa non potrà ottenere una somma superiore all'1,5% di quella totale per l'acquisto di veicoli Euro 6 e del 2,5% negli altri casi. Le domande devono essere presentate esclusivamente attraverso il modulo allegato al decreto e vanno inviate al Dipartimento dei Trasporti terrestri del ministero dei Trasporti. Quest'ultimo, dopo la fase istruttoria compilerà una graduatoria per l'erogazione dei contributi.

Il Ministero ha erogato anche dei finanziamenti (16 milioni di euro) da destinare alle azioni di formazione professionale specifica o generale nel settore dell'autotrasporto volte all'acquisizione di competenze adeguate alla gestione d'impresa ed alle nuove tecnologie, allo scopo di promuovere lo sviluppo della competitività, l'innalzamento del livello di sicurezza stradale e di sicurezza sul lavoro, con esclusione dei corsi finalizzati all'accesso alla professione.

 

 

Contributi regione Lombardia Filtri antiparticolato mezzi d'opera

IMPORTANTE STANZIAMENTO DI FONDI DELLA REGIONE LOMBARDIA PER L'INSTALLAZIONE DEI FILTRI ANTIPARTICOLATO SU MEZZI D'OPERA

Vi informiamo che la Regione Lombardia, al fine di contrastare l’inquinamento atmosferico tramite la riduzione delle emissioni di particolato provenienti da motori diesel, riconosce contributi per l’installazione di dispositivi di abbattimento del particolato dei gas di scarico su mezzi d’opera a motore ad accensione spontanea (diesel), non circolanti su strada (off road), operanti in ambito di cantiere.

Sono destinate all’iniziativa risorse finanziarie per € 2.000.000.

L’entità del contributo è pari al 75% dei costi d’investimento ritenuti ammissibili e non può in ogni caso superare i seguenti importi:

-          € 4.000 a filtro, per mezzi di potenza P (Kwatt): 37 KW

-          € 4.500 a filtro, per mezzi di potenza P (Kwatt): 75 KW < P <130 KW

-          € 5.000 a filtro, per mezzi di potenza P (Kwatt): P > 130 KW

Le richieste di contributo dovranno essere inoltrate ad Automobile Club Milano (ACM) entro il 15 aprile 2012 compreso, termine di operatività del bando.

Per tutte le informazioni complete, Vi invitiamo a cliccare qui sotto:

http://www.acimi.it/BandoOffRoad2012/

Per eventuali chiarimenti in merito contattare lo sportello telefonico informativo istituito appositamente da ACM:

tel. 02.7745282 – 02.7745296 in funzione dalle ore 9.00 alle ore 12.00 dal lunedì al venerdì

 

Dato il successo della precedente iniziativa del 2011 vi invitiamo ad espletare le pratiche al più presto per non rischiare di arrivare dopo l'esaurimento dei fondi.

Vi ricordiamo che CENTROCAR è centro autorizzato per l'installazione dei filtri antiparticolato e centro accreditato ACI per poter sfruttare gli incentivi, oltre ad essere autorizzato dalla motorizzazione per il collaudo in sede del dispositivo e la relativa trascrizione sulla carta di circolazione e vanta ormai un'esperienza da svariati anni in questo settore con più di 100 installazioni.

Per qualsiasi informazione tecnica sul funzionamento dei filtri o per eventuali preventivi non esitate a contattarci.

 

CENTROCAR

Area C - Milano

Vi informiamo che il 16 gennaio a Milano nasce Area C e cambiano le regole per accedere in auto alla Cerchia dei Bastioni.

Dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30, si potrà entrare nel centro solo acquistando un titolo d'ingresso uguale per tutti i veicoli.

Sono previste agevolazioni per residenti e veicoli "di servizio".

Sono, invece, esentati moto e motorini, veicoli elettrici, veicoli con contrassegno invalidi e, fino al 31/12/2012, auto ibride, a metano, Gpl e bifuel.

Non potranno più accedere i veicoli benzina Euro 0 e diesel Euro 0, 1, 2 e 3 (eccetto esentati).


Per informazioni complete sulle tariffe, sulle modalità di pagamento e per ogni altro chiarimento: tel. 020202 o www.areac.it

 

Ricordiamo che per i veicoli diesel euro 0 / 1 / 2 / 3 vi è la possibilità di installazione del filtro antiparticolato per elevare la classe di emissione fino ad euro 5 e permettere così l'ingresso nell'area C.

Per eventuali informazioni telefonare a 0362/570880.

CENTROCAR

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti il miglior servizio possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla nostra Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information